NewYorkesi

Italiani a New York

23 maggio 2014
by admin
0 comments

Manhattanhenge il sole tramonta su Manhattan!

Non che abbiate bisogno di altri motivi per venire a vedere la Grande Mela, ma se siete in zona nel periodo giusto dell’ anno non potete assolutamente perdervi questo spettacolo favoloso il Manhattanhenge!!

Manhattanhenge

 

Accade solo 2 volte l’anno, si chiama Manhattanhenge, dalla combinazione di Manhattan + Stonehenge e’ uno spettacolo unico, il sole si allinea con i palazzi della Big Apple creando un gioco di luci e colori assolutamente unico.

Manhattanhenge

Il Manhattanhenge guadagna in popolarità ogni anno infatti sta diventando uno dei tramonti piu’ fotografati al mondo: il ​​tag ” # Manhattanhenge ” in Instagram vanta migliaia di immagini.

I fotografi che desiderano fotografare questo spendido tramonto, si possono recare sul lato ovest all’altezza della 42nd Street , o anche alla stessa altezza dal lato East River a Long Island City per poter catturare l’intero orizzonte .

Segnatevi queste date

Manhattanhenge 2014:

28 Maggio 29 , 30
11 luglio 12 , 13

Vi consiglio i 2 giorni centrali: il 29 maggio e il 12 luglio perche’ il sole sara’ pienamente centrato tra i palazzi, gli altri giorni l’allineamento non sara’ perfetto.

USA-visa

23 maggio 2014
by admin
0 comments

Visa e permessi di soggiorno

Dopo aver ricevuto centinaia di vostre richieste su: come funzionano i visti, come poter venire a vivere negli Stati Uniti e/o come fare un’ esperienza per un periodo piu’ o meno breve; ho deciso di fare qualche ricerca per voi, voglio pero’ precisare che non ho nessuna esperienza in materia e che le informazioni riportate sono prese da un sito di avvocati (trovate i link e riferimeti a fondopagina)

NON PRENDETE QUESTE INFORMAZIONI COME ORO COLATO: OGNI CASO E’ DIFFERENTE DALL’ ALTRO E AFFIDATEVI SEMPRE AD UN ESPERTO/AVVOCATO

Tutte le informazioni dettagliate le trovate sul sito del governo americano.

USA-visaVisti Immigranti

Richiesta per un visto d’immigrazione o un visto fiancè/e a beneficio di persone residenti in Italia

I cittadini americani residenti negli Stati Uniti, i residenti permanenti degli Stati Uniti, o i datori di lavoro di base negli Stati Uniti che desiderino presentare una richiesta per un visto di immigrazione o un visto fiancè/e a beneficio di una persona residente in Italia, dovranno rivolgersi al più vicino ufficio del Dipartimento di Homeland Security, Bureau of Citizenship and Immigration Services, negli Stati Uniti.

I cittadini americani residenti in Italia che desiderino presentare una richiesta per un visto di immigrazione a beneficio di una persona residente in Italia, dovranno rivolgersi al Dipartimento di Homeland Security, Bureau of Citizenship and Immigration Services, dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, Uffici Consolari, via Veneto 121, 00187 Roma, Tel. (+39) 06.4674.2190, Fax (+39) 06.4674.2920.

I cittadini americani residenti in Italia che desiderino presentare una richiesta per un visto fiancè/e a beneficio di una persona residente in Italia, dovranno rivolgersi a un ufficio del Dipartimento di Homeland Security, Bureau of Citizenship and Immigration Services, negli Stati Uniti.

 

Visto di tipo B

Un visto di tipo B permette ad uno straniero di entrare temporaneamente negli Stati Uniti come turista (B2) o per affari (B1). Il candidato deve dimostrare quanto segue:

  • Che la sua permanenza sarà temporanea;
  • Che è residente al di fuori degli Stati Uniti e non intende rinunciarvi;
  • Che durante la sua permanenza negli Stati Uniti sarà in grado di sostenersi economicamente.

Un turista a cui è stato concesso il visto di tipo B1 deve dimostrare che non cercherà un lavoro negli Stati Uniti. Queste sono le condizioni affinché un visto di tipo B1 possa essere concesso.

Visti di tipo E-1 (Trattato di commercio), E-2 (Trattato per investitori)

Le categorie di visti E1 ed E2 sono state create dai vari accordi di amicizia, commercio e navigazione stipulati tra gli Stai Uniti e alcuni paesi stranieri. Questi trattati permettono alle compagnie statunitensi che sono di proprietà o controllate da aziende o cittadini del paese straniero stipulante (a condizione che non siano residenti permanenti o cittadini statunitensi) di acquisire un visto E per i connazionali che arrivano negli Stati Uniti ricoprendo una posizione esecutiva, di manager o essenzialmente come impiegati qualificati.
Per essere idoneo per un visto di tipo E-1 (Trattato di commercio), il richiedente deve dimostrare quanto segue:

  • La nazionalità dei titolari della compagnia Americana;
  • Che la compagnia Americana sia impegnata sostanzialmente in attività commerciali con il paese stipulante;
  • Che l’attività commerciale si svolga tra tra gli Stati Uniti e il paese stipulante; cio’ significa che piú del 50% del commercio internazionale deve svolgersi tra gli USA e il paese della nazionalità del richiedente;
  • Che lo straniero richiedente venga negli stati Uniti affinché possa assumere un impiego come manager o con capacità esecutive o come un individuo avente abilità particolari.

Per ottenre un visto di tipo E2, (Trattato per investitori), il richiedente deve dimostrare quanto segue:

  • Che l’investitore, persona fisica o giuridica sia della stessa nazionalità del paese stipulante;
  • Che l’investimento sia sostanziale. Deve, cioé, essere sufficiente ad assicurare il successo dell’impresa;
  • Che l’investimento sia eseguito da un’impresa attiva e operante;
  • Che l’investimento non sia marginale. Ció significa che deve generare un’entrata significativamente superiore a quella necessaria a sostenere economicamente l’investitore e la sua famiglia, oppure deve avere un impatto economico significativo negli Stati Uniti;
  • Che l’investitore abbia il controllo sui fondi, e l’investimento deve essere a suo rischio;
  • Che l’investitore venga negli Stati Uniti per sviluppare e dirigere l’impresa. Se il richiedente non è l’investitore principale, deve assumere una posizione di supervisore, esecutiva, o con capacità altamente specializzate. Una persona con abilità ordinarie normalmente non puó ottenere questo tipo di visto.

Generalmente, i visti di tipo E sono rilasciati per un periodo di 5 anni e sono rinnovabili per la durata dell’impiego della persona sponsorizzata dalla compagnia.

Visto di tipo H-1B

La categoria di visti H-1B è disponibile per un individuo a cui è stato offerto un impiego da una compagnia americana che richiede la laurea in quel campo specifico come requisito minimo. Un individuo sprovvisto di laurea o un grado equipollente straniero puó, tuttavia essere idoneo se è in grado di dimostrare l’equivalenza di un titolo di studio grazie ad una prolungata esperienza lavorativa o una combinazione di esperienza lavorativa e scolastica. Prima di presentare la petizione per il visto di tipo H-1B per non-immigranti, il datore di lavoro americano dovrà ottenere una certificazione sulla condizione di lavoro dal dipartimento del lavoro nello stesso campo in cui il richiedente sarà impiegato. Il numero delle petizioni di tipo H-1B che l’immigrazione puo’ approvare annualmente è rigorosamente limitato. Generalmente, il visto di tipo H-1B è disponibile per tre anni e rinnovabile per altri tre anni.

Visto di tipo H-2

La categoria di visti di tipo H-2 è divisa tra lavoratori temporanei che prestano lavori o servizi agricoli e stagionali, e lavoratori temporanei che prestano altri lavori o servizi temporanei. Per essere idoneo per l’ottenimento del visto H-2, il richiedente deve essere entrato nel paese per prestare lavori o servizi temporanei, mentre la compagnia Americana sponsor deve dimostrare che nessun lavoratore Americano in grado di svolgere quel determinato lavoro era disponibile negli Stati Uniti. Il numero delle petizioni di tipo H-2B che l’immigrazione puó approvare annualmente è rigorosamente limitato.

Visto di tipo H-3

I visti di tipo H-3 sono concepiti per aspiranti apprendisti in ogni attività, ad eccezione dei medici che vengono negli Stati Uniti per ricevere una specializzazzione o una formazione professionale. Il richiedente deve essere il datore di lavoro, lo straniero deve essere il beneficiario/apprendista. Per poter essere approvata, una petizione per il visto di tipo H-3 deve includere la dimostrazione da parte del datore di lavoro Americano che:

  • Il training proposto non sia eseguibile nel paese del beneficiario;
  • Il beneficiario non ricoprirà una posizione relativa ad una normale funzione dell’azienda e nella quale cittadini e residenti sono regolarmente impiegati;
  • Il beneficiario non assumerà un impiego produttivo a meno che tale impiego non sia incidentale o necessario per il training;
  • Il training sarà importante per la carriera futura del beneficiario al di fuori degli Stati Uniti.

Ogni petizione I-129 per il visto per non-immigranti di tipo H3 deve essere accompagnata da un programma di training che dovrebbe includere le specifiche nozioni da apprendere e il tempo occorrente per la comprensione di ogni attività. Il visto di tipo H-3 puó essere approvato per piú di due anni. Un tirocinante che ha trascorso 24 mesi negli Stati Uniti non puó chiedere un’ estensione, non puó piú presentare una richiesta per un’ altra categoria di visti o essere riammesso negli Stati Uniti con il visto di tipo H o il visto di tipo L, a meno che: non abbia resieduto al di fuori degli Stati Uniti per i precedenti sei mesi; la persona non risieda negli Stati Uniti, e il cui impiego negli Stati Uniti fosse stagionale o non continuo o per un totale di sei mesi o meno di un anno.

Visti di tipo I

Il visto I, anche conosciuto come il ‘media visa’, il ‘visto dei media’ permette ai rappresentanti dei media di informazione stranieri, inclusi membri della stampa, radio, film, o industrie di stampa che presteranno servizi ad aziende facenti parte della stampa straniera, per entrare negli Stati Uniti con lo scopo di svolgere la loro professione. Esempi di corrispondenti di stampa straniera includono reporter, troupe cinematografiche e responsabili del montaggio che lavorano su contratto e che svolgono servizi informativi su eventi di una certa rilevanza, oppure che sono coinvolti nella produzione di documentari. Le domande di richiesta per il visto I vengono preparate per diretta elaborazione e archiviazione presso il Consolato o Ambasciata Americana nella patria del richiedente senza prima presentare la petizione presso l’U.S. Citizenship & Immigration Services (Servizi di Cittadinanza e Immigrazione degli Stati Uniti). I visti sono solitamente rilasciati per la durata di un anno, e le estensioni possono essere approvate di anno in anno (per la durata di un anno) senza limiti.

Visto di tipo J

Nonostante la moltitudine e varietà di categorie di visti di tipo J-1 (ad esempio aupairs, piloti, studenti di medicina, ricercatori, etc…) lo studio Liuzzo & Associates è piú comunemente conosciuto per la preparazione e la registrazione di richieste individuali per coloro che desiderano venire negli Stati Uniti temporaneamente per intraprendere un’esperienza come apprendisti (Exchange Visitor Trainee) negli Stati Uniti.

Attraverso questo programma di scambio gli apprendisti stranieri hanno la possibilità di visitare gli Stati Uniti in modo temporaneo per studiare, osservare, e intraprendere un tirocinio in uno specifico campo o settore industriale nei quali questi possiede un diploma di laurea (Bachelor Degree) oppure un’esperienza di cinque anni, se questo tipo di apprendistato non esiste nel proprio paese di provenienza. Designate organizzazioni sponsor facilitano l’ingresso di stranieri negli Stati Uniti per completare gli obiettivi del programma di tirocinio per un periodo di tempo non superiore ai 18 mesi. A conclusione del programma è previsto che i partecipanti ritornino nel loro paese di origine per riprendere le loro carriere e utilizzare le competenze apprese durante la loro permanenza negli Stati Uniti.

Visti di tipo K

Esitono due tipi di visto che permettono l’ingresso negli Stati Uniti ad individui stranieri se sono fidanzati o sposati con cittadini americani ed hanno intenzione di fare richiesta per una residenza permanente negli Stati Uniti basata sul loro matrimonio. Il fidanzato o fidanzata di un cittadino/a americano/a che attualmente è residente all’estero puó fare richiesta per un visto K-1 per entrare negli Stati Uniti per sposare un/a cittadino/a americano/a con il/la quale è fidanzato/a. Gli stranieri che hanno già sposato un/a cittadino/a americano/a possono presentare la domanda per un visto K-3, che permetterà loro di rimanere negli Stati Uniti per la durata delle procedure di immigrazione basate sulla famiglia che a volte possono risultare prolisse, in attesa che la richiesta di residenza permanente sia giudicata. Il coniuge straniero puó anche presentare una richiesta per l’autorizzazione a lavorare negli Stati Uniti durante questo periodo. In aggiunta, i figli minorenni di suddetti individui possono presentare la domanda per uno status di visto derivato K-2 o K-4.

Visto di tipo L-1

L’ufficio ‘USCIS’ (U.S. Citizenship and Immigration Services) prevede che un ‘alien’, (uno straniero) possa richiedere e ottenere un visto L-1 se questo individuo ha lavorato per una filiale straniera, società affiliata o succursale di un’ azienda madre statunitense per almeno un anno pieno nei tre anni precedenti al suo ingresso negli Stati Uniti. La classificazione L-1 è la sola disponibile per quegli individui che sono trasferiti negli uffici dall’azienda madre negli Stati Uniti per ricoprire incarichi manageriali o una posizione esecutiva (L-1A) o che richiede una conoscenza specializzata delle metodologie o strumenti specifici di proprieta’ dell’azienda (L-1B).

Generalmente il visto di tipo L-1 viene concesso per un periodo iniziale di 3 anni. I visti di tipo L-1B si possono estendere per la durata di due anni per un periodo complessivo di 5 anni. I visti di tipo L-1A si possono estendere per due anni. Percio’ coloro che lo ottengono possono rimanere legalmente negli Stati Uniti per un periodo complessivo di 7 anni.

Visto di tipo O

Il visto di tipo O-1 è concepito per coloro che manifestano una straordinaria abilità nelle scienze, arti, insegnamento, business o sport (O-1A) o che dimostrano di aver ottenuto uno straordinario successo nell’ambito della televisione o nell’industria del cinema.

Scienziati, intellettuali, educatori, uomini d’affari e atleti devono avere una straordinaria abilità ‘demonstrated by sustained national or international acclaim’ (dimostrata da un riconoscimento confermato a livello nazionale o internazionale). Gli artisti e i registi devono avere un ‘demonstrated record of extraordinary achievement’ (comprovata documentazione di straordinario successo). Questa abilità fuori dal comune per i beneficiari di tutti i tipi di visto O-1 deve essere riconosciuta in quel campo da un’ estesa documentazione e deve essere accompagnata da una lettera di consultazione rilasciata da un’associazione di professionisti di pari grado o da un sindacato che attesti il livello di preparazione e abilità del candidato. I regolamenti attuali autorizzano l’ approvazione di un visto di tipo O per un massimo di tre anni al primo rilascio, senza limiti di estensione.

Visto di tipo P

Il visto di tipo P permette l’ingresso temporaneo negli Stati Uniti ad atleti e alcuni presentatori televisivi stranieri. Un individuo risulta idoneo per la richiesta del visto di tipo P per entrare temporaneamente negli Stati Uniti se è un atleta che svolge la sua attività in modo indipendente o facente parte di una squadra riconosciuta internazionalmente (P-1A), oppure se collabora o è parte integrale o essenziale di uno spettacolo che è stato riconosciuto internazionalmente come eccezionale nella data disciplina per un sostanziale e prolungato periodo di tempo (P-1B).

Il visto P1 rilasciato a membri di una troupe televisiva non puó essere emesso per una durata superiore ad un anno, ed estensioni del visto sono permesse a patto che siano disponibili adeguate prove della prolungata necessità lavorativa negli Stati Uniti. I coniugi o membri della famiglia a carico di atleti o presentatori che hanno ottenuto il visto P-1 saranno ammessi negli Stati Uniti per lo stesso periodo di tempo dell’individuo che ha ottenuto il visto P.

Visto di tipo Q

Il visto di tipo Q puó essere utilizzato da coloro che partecipano ad un programma internazionale di scambio culturale designato dal Procuratore Generale allo scopo di offrire un apprendistato, un impiego, e la condivisione di storia, cultura e tradizioni della stessa nazionalita’ della persona. Il programma è indirizzato ad un datore di lavoro che ha impiegati (che non sia un agente o un ufficio) e che fornisce beni o servizi di base sistematici (incluse conferenze, seminari o altri tipi di programmi culturali) in modo regolare e continuo. Per averne diritto il candidato straniero deve dimostrare che:

  1. il programma al quale il candidato desidera partecipare abbia luogo in una scuola, museo, azienda o altri edifici dove i cittadini americani o parte di essi che condividono un interesse culturale comune siano esposti ad aspetti della cultura straniera come parte di un programma strutturato
  2. la componente culturale sia appositamente studiata per ‘mostrare o spiegare le abitudini, i costumi, la storia, il patrimonio culturale, la filosofia o tradizioni’ del paese natio del candidato. Le attivita’ educative classiche come corsi e conferenze sono anche accettate
  3. il lavoro proposto avrà il ruolo di tramite per il raggiungimento degli obiettivi culturali e non puó essere considerato separatamente.

*Liuzzo & Associates (2014). Visti Immigranti. [ONLINE] Available at: http://www.liuzzolaw.com/italian/non-immigrant-visas.html. [Last Accessed ].

Albero Miniatura

15 novembre 2013
by admin
0 comments

Non mancate all’accensione dell’albero al Rockefeller Center!

Fai parte della prima serata dedicata al Natale al Rockefeller Center
 

L’accensione dell’albero al Rockefeller Center è l’evento che celebra l’inizio del periodo di Natale

per tutti i NewYorkesi e come ogni anno siamo tutti in attesa, pensate che l’albero è avvolto in 30.000 luci LED (grazie al cielo a risparmio energetico) [...] Continue Reading…

New York film locator

21 settembre 2013
by admin
0 comments

I più famosi famosi film girati a New York

Oggi vi parlerò di una delle cose più bizzarre ma anche più belle che accadono quotidianamente tra le vie di New York.

Nella vostra vacanza NewYorkese vi potrebbe facilmente capitare di incappare in una troupe cinematografica che sta girando qualche scena di una delle vostre serie preferite o del nuovo [...] Continue Reading…

calendario evento

24 luglio 2013
by admin
0 comments

Guinness International Champions Cup 2013 il calcio a New York

Per noi Italiani appassionati di calcio New York è diventata un punto di riferimento durante i caldi mesi estivi e quest’anno non sarà da meno.

La Guinness International Champions Cupè il prossimo grande evento, alla competizione partecipano:

MILAN CHELSEA EVERTON INTER JUVENTUS LA GALAXY REAL MADRID VALENCIA C.F.

Chelsea, Milan, Inter e Valencia saranno protagonisti di uno scontro diretto al MetLife [...] Continue Reading…

Rockfeller centre pista ghiaccio

20 dicembre 2012
by admin
0 comments

Pattinare sul ghiaccio a New York City

Il freddo a New York si fa sentire durante l’inverno, ma la città non si ferma mai e.. ecco pronte le piste di pattinaggio!

Ovviamente la più famosa è quella al Rockefeller Center all’ombra dell’ albero di Natale ma non dimentichiamo quella di Central Park o quella di Bryant park.
La tua [...] Continue Reading…

Vista dal Top of the rock

29 agosto 2012
by admin
1 Comment

Top of the Rock .. la più bella vista della città

 
TOP OF THE ROCK
Pensavo di scrivere un post sulla storia e origini del Top of the Rock,una cosa … seria e professionele, ma mi dispiace è impossibile!! Amo talmente tanto la vista da questa terrazza/tetto che non posso far altro è dirvi di correre a vederla appena possibile!

Ad ogni modo [...] Continue Reading…

restroom-signs-e-men-women

29 luglio 2012
by admin
3 Comments

I… Bagni pubblici a New York

Certamente uno dei grandi “problemi” che si incontrano quando si visita una città è quello dei bagni pubblici!

Una bruttissima (a parer mio) abitudine Italiana è quella di dover consumare qualche cosa in un bar per poter aver accesso al cosiddetto “cesso” scusate il temine, ma più di quello da [...] Continue Reading…

vietato fumare

24 luglio 2012
by admin
9 Comments

Un fumatore a New York…

Fumare a NY diventa giorno dopo giorno più complesso…!
Il sindaco Bloomberg (per la cronaca ex fumatore) sta combattendo una campagna anti fumo che non ha precedenti!

Ad oggi sono veramente pochi i posti dove è possibile fumare, comincerei ad elencarvi i posti dove è vietato così da togliere ogni dubbio sui [...] Continue Reading…