Impariamo un po’ di SLANG cosa vogliono dire “gonna” “wanna” ecc.

Arrivati nella Grande Mela vi servirà familiarizzare con i modi di dire e le abbreviazioni usate dagli Americani (lo SLANG), i NewYorkesi parlano molto veloce, il loro motto è “risparmiare tempo”, quindi meno parole possibili e più abbreviazioni! Purtroppo l’inglese imparto a scuola non sempre risulterà essere utile nel “colloquiale” facendoci sentire a volte ancora più goffi e impacciati nelle più semplici richieste. E’ come se gli Americani imparassero a parlare in Italiano dalla “Divina Commedia” …..  Il primo mio primo giorno fu un vero disastro 🙂 ricordo ancora che continuavo a chiedere di ripetere ripetere e ripetere…; ad un commesso chiesi per ben 4 volte cosa avesse detto, per poi scoprire che si trattava di un semplice ed informale saluto di buon giorno! Ecco cominciamo proprio dai saluti di quando ci si incontra per strada, o si entra in un negozio:

  • HOW DO YOU DO?   Non lo dice proprio nessuno!!
  • HOW ARE YOU? Viene usato spesso, ma viene comunque ritenuto abbastanza formale
  • HOW YOU DOIN’ ?  Mi sa che non lo avete mai sentito… bene nemmeno io prima di arrivare qui! E’ INFORMALE, MA SPESSO ANZI SPESSISSIMO VI ACCOGLIERANNO NEI NEGOZI PROPRIO IN QUESTO MODO! La risposta è semplice basterà a rispondere How you doin’ ?
Se incontrate un amico per strada potete salutarlo in vari modi … scegliete voi: How you doin’ ? o What’s up (Che succede?) Hey! o Hi! o Hi there! e ovviamente Hello!

Vediamo “lo slang” più usato dagli Americani:

Quelle che vedremo sono più che altro contrazioni usate in maniera informale, sebbene negli ultimi anni Film, Tv e addirittura i presidenti degli Stati Uniti hanno contribuito a renderle parte del vocabolario. Derivano dalla pronuncia molto veloce di due o più parole messe insieme.

  • GONNA è la contrazione di GOING TO, prova a dirlo velocemente e con accento americano!  What we gonna do? (cosa facciamo?), è la contrazione di What are we going to do?

Citazione famosa: Forrest Gump: My momma always said, “Life was like a box of chocolates. You never know what you’re gonna get.” Mamma diceva sempre: “La vita è come una scatola di cioccolatini. Non sai mai cosa cosa ti capiterà”

 

  • WANNA è l’abbreviazione di WANT TO 

wanna eat an hamburger (voglio mangiare un hamburger) è la contrazione di I want to eat a hamburger. Citazione famosa: Scarface : “You wanna waste my time? Okay. I call my lawyer. He’s the best lawyer in Miami. He’s such a good lawyer, that by tomorrow morning, you gonna be working in Alaska. So dress warm.” “Vuoi farmi perdere tempo ok ! Io chiamo il mio avvocato…… e il miglior avvocato di Miami… è talmente bravo che entro domani mattina andrai a lavorare in Alaska ! Vestiti pesante”

  • GOTTA è invece la contrazione di HAVE GOT TO ed indica un dovere.

I Gotta go now! (ora devo andare) è la contrazione di I have got to go now! Citazione famosa: Will Smith  (Independence Day): “I gotta get me one of these!” (“Devo farmi una di queste” riferendosi alla navicella aliena)


Segui le altre lezioni

[su_button url=”https://www.newyorkesi.it/2012/slang-modi-di-dire-2/” target=”blank” style=”3d” background=”#0992cb” size=”5″ icon=”icon: heart” rel=”lightbox”]Slang Americano II parte[/su_button]

[su_button url=”https://www.newyorkesi.it/2015/slang-modi-di-dire-3/” target=”blank” style=”3d” background=”#0992cb” size=”5″ icon=”icon: heart” rel=”lightbox”]Slang Americano III Parte[/su_button]

 


I Vostri Commenti

25 thoughts on “Lo slang e i modi di dire 1°parte

  • 25 novembre 2016 at 12:24
    Permalink

    Leggendo queste note sul gergo nordamericano viene da pensare che è proprio vero che oggigiorno inglesi ed americani hanno veramente tutto in comune, tranne, naturalmente, la lingua.

    Reply
  • 2 settembre 2016 at 10:58
    Permalink

    Tanto per scherzare vi do un esempio di SLANG ITALIANO in Australia: un tizio chiede al vicino di casa dove è Mario e la risposta è : Mario è dietro la fensa, seduto sulla grassa che ride u bukko. TRADUZIONE : Mario è dietro la siepe (o recinto), seduto sull’erba che legge un libro. Sentita a Melbourne da italiani là residenti.

    Reply
    • 25 novembre 2016 at 12:46
      Permalink

      sul gergo degli italiani d’austrialia potrei dare tanti altri esempi: il più spassoso (e meno comprensibile) è “Zi’ Mariu?” (pronunciato con la z sorda e marcata, direi doppia come nel raddoppiamento sintattico) per salutarsi (libera interpretazione di “what’s the matter with you?”).

      Reply
  • 11 febbraio 2016 at 0:35
    Permalink

    La lingua inglese non e’una sola ma tre in quanto c’e’ lo scritto il parlato e lo slang allora e’ molto difficile impararla soprattutto per un adulto.

    Reply
  • 23 luglio 2015 at 11:01
    Permalink

    Ciao molto interessante imparare lo slang americano..volevo appunto sapere che vuol dire”In the hood”
    Grazie mille..

    Reply
    • 24 luglio 2015 at 12:00
      Permalink

      Hood in questo caso significa ghetto, quartiere povero o malfamato, quindi “in the hood” spesso si riferisce allo stare in quartiere con la propria “gang”

      Reply
  • 16 agosto 2014 at 16:53
    Permalink

    Il vostro esempio “I wanna eat an hamburger” non 100% corretto. Nessun americano dice “an hamburger”….diciamo “a hamburger”, dato che pronunciamo la H…quindi si dicie “I wanna eat a hamburger” nel nostro slang, o “I want to eat a hamburger” nella lingua formale. Infatti, nello slang, tendiamo a sostuire l’articolo indefinito “a” (un, una) dove nell’inglese europeo ci vuole “an”. If you come to New York, you gotta try a hot dog — one of the ones they sell in the street! (Se venite a New York dovete provare un wurstel — uno di quelli che vendono nella strada!)

    Reply
    • 22 agosto 2014 at 21:22
      Permalink

      Grazie per i suggeriemnti aggiorno il post appena possibile!

      Reply
  • 30 aprile 2014 at 16:48
    Permalink

    Trovo molto interessante queste spiegazioni,e 1 magra considerazione a scuola non insegnano niente!

    Reply
  • 23 aprile 2014 at 22:44
    Permalink

    And LOTTA? “Lotta love” for example. What does it means?

    Reply
    • 25 aprile 2014 at 23:19
      Permalink

      Significa “lot of” quindi lotta love significa molto amore! 🙂

      Reply
  • 3 marzo 2014 at 20:28
    Permalink

    Massimo potrai omettere il verbo essere e dire:
    – What we gonna do?
    Ma – What we’re gonna do? E’ SBAGLIATO!!!!!!

    Reply
    • 10 marzo 2014 at 7:22
      Permalink

      Hi ragione,ma lo avevo copiato da un sito di Slang, e anche se nel parlato di tutti i gg non lo sentivo pensavo che il sito fosse affidabile, ma …. decisamente no! Lo correggo!

      Reply
    • 12 agosto 2014 at 0:27
      Permalink

      Hai ragione che “What we’re gonna do?” è molto sbagliato…Se non vuoi ommettere il verbo “to be” (essere), direi, “What’re we gonna do?”…Sono americano nativo (nato e allevato a New York) e sento spesso “Whatta we gonna do?” per “What are we going to do?” = “Cosa faremo?”

      Reply
  • 5 febbraio 2014 at 17:01
    Permalink

    davvero interessante,continuate sul tema….
    nozioni simili le puoi apprendere solo in Usa…
    dario

    Reply
  • 27 novembre 2013 at 23:39
    Permalink

    Grandi ragazzi! pagina strutturata magnificamente..

    Reply
  • 1 agosto 2013 at 9:23
    Permalink

    Beh, almeno saprò qualche parola di slang visto che con l’inglese sono una zappa… speriamo… è la cosa che più mi spaventa di questo viaggio!

    Reply
  • 10 aprile 2013 at 15:34
    Permalink

    Ciao ragazzi !! complimenti vivissimi per questo sito !! è davvero fatto bene e riesce a dar risposta ad ogni domanda !! Complimenti !

    Reply
  • 23 maggio 2012 at 9:19
    Permalink

    Molto interessante questa lezione sullo slang e modi di dire americani. Sono cose che in Italia non insegnano nei corsi di inglese e neanche nei corsi di americano.
    Spero in prossime ulteriori interessanti puntate.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *